Argiento Giuseppe

Le opere di Giuseppe Argiento colgono perfettamente lo spirito del tempo presente: senza gerarchie e canoni, senza direzioni storiche e culturali.
Elementi della tradizione popolare napoletana possono convivere così con colori fluorescenti e con disegni spensierati.
Sacro e profano possono legarsi senza alcuna distanza, come in un gioco. Molte opere seguono più strategie insieme.
Ora ricordano l’arte povera, per la scelta di alcuni supporti e delle tecniche, ora il graffitismo, per le forme e le scelte cromatiche nonché per la composizione decisamente riconoscibile, ora la pop art più giocosa.

In apparenza disegni caotici, ma a ben vedere nessuna tela è priva di ritmo e presenta sempre una perfetta coerenza dell’insieme. Le opere indicano, così, nel caos un ordine, nel rumore una melodia festosa.

Sicuramente portano a riflettere su ogni scelta, su ogni disposizione. Il nuovo non può fare la sua comparsa senza il supporto della tradizione, senza una “rimediazione” dei suoi temi.

Niente, anche nella perdita (di stili, di riferimenti), abbiamo davvero perduto.

Ha esposto:

Maggio Caivanese con l’Associazione Ars Gratia Artis – Caivano (Italia, 1987 – 1995)

Bozzetti e plastici “Aspettando Godot“ di S. Beckett al Teatro Ausonia  – Napoli (Italia, 1989)

Giovani Artisti del Mediterraneo – Marsiglia (Francia, 1989)

Settimana internazionale del design – Napoli (Italia, 1990)

Collaborazione con la Scenotecnica Meridionale – Napoli (Italia, 1990)

Progettazione per le scene del presepe vivente della Fiera Mostra d’Oltremare – Napoli (Italia,1990)

Reportage fotografico sull’Accademia delle Belle Arti diretto da Mimmo Jodice – Napoli (Italia, 1990)

Reportage con Mimmo Jodice sul Cristo di Procida – Procida (Italia, 1990)

Rappresentante per l’Italia nella sezione di Scenografia e Fotografia – Pau (Francia, 1990)

“Arte, Cultura e Sviluppo del Mezzogiorno” – Belvedere di San Leucio (Italia, 2010)

Collettiva presso l’I.C. Ciaramella  – Afragola (Italia, 2012)

Los colores y símbolos del mediterráneo – Caudete (Spagna, 2020)

Los colores y símbolos del mediterráneo – Ayuntamiento de Petrer (Spagna, 2021)

Filtri

Visualizzazione di 5 risultati

Visualizzazione di 5 risultati