Jacques Couché

Jacques Couché, a volte chiamato “Couché père”, (Gournay-sur-Marne, 23 settembre 1750 – Parigi, 5 gennaio 1832) è un disegnatore, incisore e stampatore francese.

Originario di Gournay-sur-Marne, ha studiato con Jean-Charles Le Vasseur e Jacques Aliamet.
Jacques Couché diventa un maestro nell’arte dell’incisione.

Nel 1781, uscì sotto forma di album, il “gabinetto di incisioni del signor Poullain”, intitolato “Raccolta di centoventi stampe” presso l’editore-incisore Pierre-François Basan associato a Étienne-Léon Poignant: Jacques Couché è l’autore di alcune delle incisioni, tra decine di altri collaboratori.

Nel 1783-1784, il duca d’Orleans (1725-1785), che lo aveva scelto come suo incisore ufficiale nel suo ufficio, gli commissionò di eseguire tutti i suoi dipinti in incisioni nella sua collezione al Palais-Royal e negli altri suoi castelli.
Questa è un’impresa enorme, la collezione di dipinti comprende non meno di 500 opere.
In un primo momento, ha affidato la composizione dei disegni, tra gli altri, ad Antoine Borel e Jean-Baptiste Wicar.
Ha preso Jacques Bouillard come partner nella costituzione di una struttura editoriale per la produzione di stampe.
Il primo uscì dalla tipografia nel 1786 sotto forma di un album intitolato Galerie du Palais-Royal, diffuso in abbonamento.
Il nuovo duca d’Orleans decide quindi di mettere in vendita la sua collezione di dipinti.
Il lavoro di incisione ha occupato Couché per quasi vent’anni, interrotto dagli eventi rivoluzionari.
Le ultime stampe uscirono dai torchi nel 1808, per un totale di tre volumi.
Couché ha reclutato molti collaboratori, tra cui Jean Dambrun, François Dequevauviller, Louis Garreau, Heinrich e Carl Guttenberg, Robert de Launay, Massard, Ernest Morace, Patas, Antoine-Louis Romanet, Trière.

Ci sono tre indirizzi a Parigi nel nome di J. Couché: il primo in 42 rue des Fossés-Saint-Germain-des-Prés (prima del 1780), poi in 51 rue Saint-Hyacinthe (prima del 1789) e l’ultima rue de la Harpe (nel 1808).

Nel 1782 nacque suo figlio, François Louis Couché, anch’egli incisore e da lui formato, nato da Antoinette-Constance de Poilly, discendente dell’incisore ed editore François de Poilly di Abbeville, e morto nell’aprile 1789.

Couché morì il 5 gennaio 1832 a Parigi; il giorno successivo fu sepolto nel cimitero di Montparnasse.

Testo tratto da: https://fr.wikipedia.org/

Filtri

Visualizzazione del risultato

Visualizzazione del risultato