Laurie & Whittle

Laurie & Whittle

Robert Laurie (ca. 1755-1836) e James Whittle (1757-1818) fondarono la loro azienda di Fleet Street, con sede a Londra, alla morte nel 1794 del loro datore di lavoro Robert Sayer, egli stesso uno dei stampatori e cartografi dominanti dell’ultima metà del 18mo secolo.

Laurie & Whittle ha iniziato a gestire l’attività di Sayer già nel 1787. Hanno assunto tutte le funzioni manageriali quando la salute di Sayer è peggiorata nel 1792 e hanno cambiato l’impronta nel 1794 alla sua morte. Sayer ha lasciato ai due un contratto di locazione di 21 anni nel negozio (a £ 100 all’anno) e nei locali di Sayer’s Bolt Court, oltre a un’opzione per l’acquisto di scorte e attrezzature a un prezzo preferenziale di £ 5.000 pagabili in tre anni.

Robert Laurie si ritirò dall’azienda nel 1812 e il suo ruolo fu assunto da suo figlio, Richard Holmes Laurie (1777-1858). Il giovane Laurie lavorò con James Whittle fino alla morte di quest’ultimo nel 1818. Dopo la morte di RH Laurie nel 1858, Alexander George Findlay, FRGS (1812-1875) acquistò l’azienda dalle sue figlie. L’azienda continua oggi sotto un altro nome, specializzandosi nelle carte nautiche.

Laurie & Whittle sono stati prolifici editori di stampe e mappe e nel corso della loro carriera hanno prodotto numerose opere molto importanti e rare. Hanno portato avanti l’attività degli atlanti di Robert Sayer e sono stati responsabili delle edizioni di  The Complete East-India Pilot  e  The American Atlas .

Filtri

Visualizzazione del risultato

Visualizzazione del risultato