Freiles Antonio

Freiles Antonio (1943-2021) nato a Terme Vigliatore (Messina) è stato titolare della cattedra di decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze.
Ha insegnato dal 1991 decorazione come docente, prima all’Accademia di Belle Arti di Catania poi in quella di Reggio Calabria e di Sassari, per poi insegnare decorazione e installazioni multimediali a Catania.
E’ stato chiamato come consulente per la grafica dall’Ispettorato per l’Istruzione Artistica per la stesura dei “programmi didattici dei corsi a carattere permanente e a carattere temporaneo nelle Accademie di Belle Arti” nel settembre del 1990 nel convegno di Venezia.
Attivo come operatore culturale nel far progredire gli scambi di informazioni fra la Sicilia e numerosi centri artistici nazionali e internazionali, è stato consulente artistico della Provincia Regionale di Messina ed ha organizzato presso il Museo Regionale di Messina le grandi rassegne di “grafica internazionale” collaborando con il British Council di Londra, con la Biennale di grafica di Lubiana, la fondazione MAE di Parigi, il World Print Council di San Francisco, con Jean Clair conservatore del Museo Pompidou di Parigi, con Daniel Berger direttore della sezione grafica del Metropolitan Museum di New York, con Sarah Fox-Pitt ed Elizabeth Hunderhill, rispettivamente conservatrice e direttrice della sezione di grafica della Tate Gallery di Londra, con Leslie Luebbers direttrice della World Print Council di San Francisco nonché con numerosi critici e storici dell’arte quali Guido Ballo, Luigi Carluccio, Vittorio Fagone ecc.

Fa parte del World Print Council di San Francisco, California ed è membro direttivo della storica associazione internazionale Art Club (di cui facevano parte Prampolini, Afro, Burri, Dorazio ecc.)
Ha organizzato mostre di Georges Braque, Lucio Fontana, Alexander Liberman, Giò Pomodoro, Giuseppe Santomaso, Victor Pasmore, Corrado Cagli, Fausto Melotti.
Come consulente artistico del premio nazionale di poesia Vann’antò ha organizzato a Palazzo Zanca di Messina una grande rassegna del libro d’artista insieme a Vanni Scheiwiller ed ha curato nel 1983 l’almanacco del premio Vann’antò di poesia.
Ha illustrato tre cofanetti di pregio con poesie inedite di Bartolo Cattafi (Oltre l’Omega) di Guido Ballo (La stanza) e di Roberto Sanesi (Verso Citera).
E’ stato direttore della Galleria Civica d’Arte moderna di Scaletta Zanclea (Messina).
Ha fondato nel 1990 la rivista trimestrale bilingue “Carte d’arte” (trimestrale del disegno dell’opera grafica e altro) successivamente ristrutturata in “Carte d’arte internazionale” e contemporaneamente ha fondato la rivista monografica semestrale “Carte” di cui è attualmente direttore responsabile.

Recentemente è stato co-ideatore e coordinatore della rassegna “4 quartetti” tenutasi nell’ambito del festival internazionale di Taormina Arte.
Come artista è stato segnalato dalla critica ufficiale come “artista grafico dell’anno” nel 1970 e nel 1980, come “pittore dell’anno” nel 1983 nell’annuario dell’Arte Moderna Mondadori e Bolaffi – arte.
Ha vinto il i° premio al Premio Nazionale Diomira del disegno a Milano (nella giuria Marco Valsecchi, Francesco Messina, Dino Villani, Giorgio Maschera, Ettore Gian Ferrari); è stato tre volte segnalato dalla giuria internazionale alle mostre internazionali del disegno “Joan Mirò” di Barcellona.
Ha vinto il premio della giuria alla Biennale di Grafica di Lubiana per la Galleria d’Arte Moderna di Novi Sad (ex Jugoslavia).
E’ stato invitato nel 1982 alla Biennale di Venezia e ha al suo attivo importanti rassegne internazionali quali la Biennale di Cracovia, la Biennale di Ibiza, la Biennale di Lubiana, la Biennale di Bradford, la Triennale di Baden Baden, la Biennale Paper Kunst di Düren, la Biennale di Mentone, la Quadriennale di Roma, la Biennale di grafica d’Egitto a Giza.
Sue opere si trovano in varie istituzioni pubbliche e musei tra cui la Tate Gallery di Londra, il Leopold Hoesch Museum di Düren ecc.
Ha al suo attivo oltre 50 mostre personali e 100 rassegne internazionali tra le quali la Mostra del Libro d’Artista al Moma di New York.

Filtri

Visualizzazione di 2 risultati

Visualizzazione di 2 risultati