Leighton Leitch William

Leighton Leitch William (2 novembre 1804 – 25 aprile 1883) è stato un maestro del pittore e illustratore scozzese di acquerelli di paesaggio.
È stato maestro del disegno della regina Vittoria per 22 anni.
Per vent’anni è stato vicepresidente del Royal Institute of Painters in Watercolors, a Pall Mall a Londra.

Leitch è nato a Glasgow, figlio di un soldato che in precedenza era stato un marinaio. Leitch sviluppò presto una forte inclinazione per l’arte, e di notte praticava il disegno con David Macnee, in seguito presidente dell’Accademia scozzese.
Dopo una buona formazione generale, ha trovato lavoro nello studio di un avvocato, poi come tessitore, poi come apprendista di un signor Harbut, imbianchino e decoratore.

Nel 1824 fu assunto come scenografo al Theatre Royal, Glasgow, e sposò Susannah Smellie, che gli diede cinque figli e due figlie.
Fallendo il teatro, trascorse due anni a Mauchline, dipingendo tabacchiere, e poi si trasferì a Londra, dove fece la conoscenza degli artisti David Roberts e Clarkson Stanfield, e ottenne un impiego come scenografo al Queen’s Theatre (ora demolito) su Charlotte Street.
Ha avuto alcune lezioni da Copley Fielding ed è stato assunto dal signor Anderden, un agente di cambio, per fare disegni per un’opera che stava scrivendo.

Dopo aver esposto due disegni alla Society of British Artists nel 1832, si recò nel continente nel 1833, passando per i Paesi Bassi, la Germania e la Svizzera fino in Italia.
A Venezia conobbe e strinse amicizia con il pittore ungherese Miklós Barabás.
Hanno girato e dipinto nella regione del Lago Maggiore nel 1834 e Leitch ha avuto una grande influenza sul lavoro futuro di Barabás.
Dopo un’assenza di quattro anni, durante i quali Leitch si sosteneva principalmente insegnando, e aveva visitato le principali città d’Italia, e fatto numerosi schizzi lì e in Sicilia, tornò a Londra nel luglio 1837.

Ora si dedica quasi interamente all’insegnamento e al disegno con gli acquerelli.
Ha avuto un grande successo come insegnante e poteva contare molti membri dell’aristocrazia tra i suoi allievi.
Fu presentato alla regina Vittoria da Lady Canning e divenne il maestro del disegno di sua maestà e della famiglia reale per 22 anni.
La principessa del Galles è stata il suo ultimo allievo.

Leitch espose occasionalmente alla Royal Academy tra il 1841 e il 1861, ma nel 1862 fu eletto membro dell’Institute of Painters in Watercolors (RI).
Da quel momento ha contribuito regolarmente alle sue mostre ma non ha esposto altrove.
È stato vicepresidente della società per 20 anni.

Leitch morì nell’aprile 1883 nella sua casa di St. John’s Wood.
Una collezione postuma delle sue opere è stata esposta presso la galleria dell’Institute of Painters in Water Colors di Piccadilly.
Solo due dei suoi figli gli sono sopravvissuti.
Suo figlio maggiore, Robert, un buon pittore di acquerelli, morì nel 1882. Anche suo fratello, Richard Principal Leitch (1826-1882) era un artista.

Leitch era un maestro della sua arte, che si basava su un profondo studio della natura e dei grandi maestri, in particolare Turner nel suo periodo migliore.
Le sue opere sono caratterizzate dalla loro composizione aggraziata, dal loro colore puro e dai brillanti effetti dell’atmosfera.

Tra i libri illustrati con incisioni tratte dai suoi disegni vi sono:
– “Costantinopoli e l’impero turco” del Rev. Robert Walsh (1838);
– “Il Reno, Italia e Grecia” di George Newenham Wright (1840) e “Sponde e isole del Mediterraneo” (1841),
– “Italia” di William Brockedon (1843),
– “Memoriale del progresso reale in Scozia” di Sir TD Lauder ( 1843),
– “Scotland delineated” (1847-54) di John Parker Lawson.

Testo e immagine tratti da: https://en.wikipedia.org/

Filtri

Visualizzazione del risultato

Visualizzazione del risultato