Pubblicato il Lascia un commento

Fare acquisti sicuri – Multipli d’Autore e Opere Uniche

Come essere sicuri dell’acquisto giusto di Multipli d’Autore e Opere Uniche!

Oggi è entrata in galleria una persona qualificandosi come venditore d’arte e mi ha proposto di acquistare un multiplo d’autore. Da un rapido controllo ho potuto verificare che non riportava alcuna numerazione progressiva, e il prezzo proposto aveva una quotazione addirittura superiore al prezzo di mercato.

Fate attenzione quando vi viene proposta un’opera da acquistare. Controllate sempre dei semplici ma importanti particolari.

QUALI SONO E COSA DEVO CONTROLLARE?

Tutte le opere uniche eseguite dagli artisti, con le varie tecniche da loro utilizzate (pitture su tela, su carta, su tavola, acquerelli, disegni, ecc.), deve riportare la firma autografa dell’artista sul fronte o sul retro dell’opera.

La Firma dell’Artista

Tutti i multipli d’autore, stampati con qualsiasi tecnica (serigrafia, litografia, incisioni, digigrafia, giglèe, ecc.), devono avere in basso a sinistra la numerazione progressiva (tiratura), e in basso a destra la firma autografa dell’artista, eseguita a matita sulle opere in carta, con penna indelebile sulle opere in tela.

La numerazione progressiva e la firma dell’Artista

Quindi quando leggete sulle opere dei numeri arabi tipo 1/200, o romani I/CC, dovete sapere che significa che quest’opera è la prima uscita dai processi di stampa delle 200/200 o CC/CC totali programmate.

La numerazione progressiva

Nelle tirature, cioè l’insieme di tutte le copie stampate, quelle con i numeri più bassi (es. 1/200, 2/200, ecc.) sono quelle che hanno maggior valore rispetto a quelle con la numerazione più alta (es.198/200, 199/200, 200/200), e le tirature con un ridotto numero di copie (es.100 o meno) hanno più valore rispetto a quelle con tirature di stampa maggiori. Questo perché le matrici di stampa, a seconda del materiale con cui sono state realizzate, durante l’uso possono perdere la loro capacità di stampa in alta qualità.

Le prime copie stampate, che servono a mettere a punto i processi di stampa e verificarne la qualità, vengono definite Prove d’Autore (P.A.) e sono anch’esse numerate progressivamente dagli autori più attenti. Queste opere sono leggermente diverse da quelle delle tirature numerate. Per questo acquisiscono un valore maggiore sul mercato e quindi sono più ricercate dai collezionisti.

Alla fine del processo di stampa tutte le matrici utilizzate vengono biffate, ovvero su di esse viene eseguita una vera e propria sfregiatura, che le rende inutilizzabili per eventuali successivi utilizzi.

Discorso diverso deve essere fatto con le riproduzioni in Digigrafia, Giglèe o in stampa a getto d’inchiostro o a gel. Per questo tipo di stampa la qualità rimane praticamente uguale dalla prima all’ultima copia e quindi anche il loro valore.

Quindi, quando intendete acquistare delle opere d’arte, e in particolare dei multipli d’autore, prima di tutto affidatevi a dei professionisti e galleristi conosciuti e fidati. Saranno loro che, per Legge, garantiranno dell’originalità dell’opera e del suo valore, e assicuratevi che siano numerati e autografati dall’autore.

Per non dover rimpiangere i soldi buttati in affari che poi si dimostrano non esserlo proprio, diffidate dei venditori improvvisati, anche sul Web, e da chi vi propone l’affare del secolo! L’affare sarà solo per lui!

Un gallerista serio e preparato vi fornisce tutte le informazioni sugli artisti e sul loro percorso formativo, vi spiega le varie tecniche pittoriche e di stampa, e con la garanzia scritta e firmata dalla galleria stessa vi assicura l’originalità, il valore e la tracciabilità dell’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.