Chine Colorate

Le Chine Colorate o inchiostro di china, detto anche inchiostro cinese o semplicemente china, è un inchiostro nero utilizzato per la scrittura, il disegno e la pittura.

Ritenuto proveniente dall’Oriente, Cina o India, associa un pigmento nero di carbone e un legante acquoso.

L’inchiostro di china propriamente detto si presenta sotto forma di bastoni da strofinare su una pietra nell’acqua.

È indelebile e di aspetto brillante dopo l’asciugatura La sua composizione varia.

In epoca moderna, il termine «inchiostro di china» (indian ink in inglese) designa correntemente una varietà ancora più grande di preparazioni liquide, che condividono più o meno le sue qualità essenziali.

Questi inchiostri neri servono in particolare nel fumetto per l’inchiostratura dei disegni a matita e a volte nel disegno tecnico. In certi campi, l’inchiostro di china regredisce con la generalizzazione del disegno assistito dall’elaboratore.

Il pigmento dell’inchiostro di china è il nerofumo. È leggermente bruno come si constata con forti diluizioni. Certe fabbricazioni, sia antiche sia moderne, vi aggiungono coloranti per modificarne la sfumatura.

Le varietà indiane possono contenere degli ossidi metallici, quelle fabbricate in Egitto del carbone di legna.